77
Net economy e microimprenditorialità: nascita, sviluppi e prospettive. Un quadro interpretativo e un'indagine empirica nell'area bolognese
Sara Elisabetta Masi

 

In questi ultimi anni, sovvertendo i tradizionali canoni relativi alla 'creazione' di ricchezza che facevano capo alla produzione (ed alla proprietà) di beni, il terziario è divenuto sempre più un settore dominante, che produce ricchezza a partire da servizi e beni immateriali (o dal loro accesso). In tale quadro l'"informazione" e la "comunicazione" sono divenute vere e proprie produttrici di ricchezza, anzi ricchezza esse stesse. Si è venuto così consolidando, quasi inaspettatamente, un terziario cosiddetto "avanzato", che fa dell'informazione e del suo trattamento l'oggetto preminente del proprio agire e nel quale si sono moltiplicate le piccole realtà imprenditoriali caratterizzate per lo più da risorse umane e dalla produzione di servizi immateriali. Questo fenomeno di downsizing delle imprese, intrecciandosi con la progressiva trasformazione del mercato del lavoro e con l'aumentata esigenza di flessibilità, si è accompagnato, tra l'altro, all'emancipazione di "serbatoi di imprenditorialità" (ossia risorse umane per lo più giovani e con elevate competenze) che, anche grazie alla cultura sempre più diffusa del self employment e alle politiche di sostegno all'autoimprenditorialità, hanno trovato una collocazione atomistica nel mercato del lavoro attraverso la creazione di impresa. Questo volume, attraverso un'indagine empirica realizzata nell'area bolognese e focalizzata sulle piccole imprese operanti nel business services, analizza le attuali motivazioni che inducono molti soggetti a intraprendere la strada del self employment, soffermandosi sul ruolo giocato nei singoli percorsi dalla cultura della flessibilità. A una prima parte dedicata ad un approccio interpretativo di questa nuova fase dello sviluppo postfordista, segue l'analisi delle caratteristiche peculiari di queste piccole imprese, almeno in parte differenti dalle piccole imprese tradizionali che da sempre caratterizzano il nostro sistema produttivo.

Michele La Rosa

2004 Franco Angeli - Milano

Scarica l'indice del numero della collana in formato PDF