102
Giovani e società dei lavori. Una ricerca fra gli studenti dell'Università di Verona
Giorgio Gosetti

 

La sociologia del lavoro, nel corso di questi ultimi anni, ha acquisito la consapevolezza del passaggio dalla società del lavoro alla società dei lavori, nella quale aumentano le biografie lavorative frammentate e ci si deve attrezzare per costruire un proprio percorso di lavoro, venuta meno la certezza del posto. Sullo sfondo, ad alimentare la diversificazione dei lavori, troviamo processi economici, politiche del lavoro, modelli organizzativi che ridisegnano il rapporto con il territorio di appartenenza, ridefinendone continuamente i confini. 
Le organizzazioni produttive e di servizio si alimentano delle risorse presenti sul territorio, si radicano nei processi sociali che lo connotano e propongono una rinnovata valorizzazione della conoscenza come fattore di creazione del valore nei processi lavorativi.
A partire da questo scenario è importante cogliere la relazione che i giovani stabiliscono con il lavoro, e in particolare analizzare le specificità dei significati attribuiti al lavoro in una fase che richiede di sviluppare una capacità di agire per sapersi collocare nei processi organizzativi complessi, così come per definire individualmente un proprio percorso lavorativo.
Il volume presenta i risultati di una ricerca quantitativa che ha coinvolto un campione di 1270 studenti dell'Università di Verona, orientata a cogliere in un'ottica multidimensionale il loro rapporto con il lavoro, le riflessioni sulle trasformazioni del lavoro in atto e su altri aspetti rilevanti per comprendere il posto e il significato del lavoro nei progetti di vita.

Giorgio Gosetti e Michele La Rosa

2008 Franco Angeli - Milano

Scarica l'indice del numero della collana in formato PDF