Le giornate del lavoro

Sandro Antoniazzi, Andrea Bajani, Nerio Bentivogli,  Stefano Cella, Ascanio Celestini, Michele La Rosa, Claudio Levorato, Michela Murgia, Antonio Panzeri, Enrico Pugliese, Ermanno Rea

 

17 - 21 novembre 2008 - Dipartimento di Sociologia dell’Università di Bologna e Cineteca Comunale

L'iniziativa nasce con l'intento di definire uno spazio pubblico di riflessione centrato sul lavoro, sui suoi attuali processi di riconfigurazione, sulle sue dimensioni emergenti e sul suo potenziale politico-emancipativo. Tale ambito non pare, infatti, sufficientemente tematizzato e messo a fuoco. Sembrerebbe esservi una sorta di deviazione culturale inesorabile da tale ambito di riflessione, quasi che il lavoro non rappresentasse più il fulcro delle conflittualità contemporanee ed appartenesse, oramai, ad anacronistiche cronache di aspetti secondari della vita collettiva. La società capitalistica fonda, invece, la sua dinamica di valorizzazione ancora in gran parte sul lavoro e sullo spazio sociale che esso circoscrive: capire il lavoro, e la sua complessità significa allora capire come la società si autoistituisce materialmente e simbolicamente e comprendere i nuovi spazi di produzione delle disuguaglianze sociali.
D'altra parte in questi recenti anni mentre la rilevanza politica è andata diminuendo (riducendo il lavoro a merce e il diritto del lavoro a diritto 'commerciale'), si sono moltiplicati  i libri, i romanzi e le pellicole cinematografiche sulle nuove forme del lavoro oggi. In tale prospettiva vengono proposte "Le giornate dedicate al lavoro".
Una settimana di eventi quotidiani nei quali intervengono presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bologna, poeti, scrittori, registi ed esperti che hanno fornito contributi originali sul tema del lavoro. Nelle serate di lunedì, martedì e mercoledì, presso la Cineteca di Bologna vengono, inoltre, proiettate pellicole anch'esse centrate sulle tematiche del lavoro. Gli interventi saranno coordinati da Michele La Rosa.