Flessibilità del lavoro. Proposte politiche

Gilda Farrel, Sebastian Sperber (a cura di)

 

Secondo la definizione del Consiglio d'Europa, la coesione sociale è "la capacità d'una società di assicurare il benessere di tutti i suoi membri, di ridurre il più possibile le disparità e di evitare la polarizzazione". Una società coesiva è una comunità solidale composta di individui liberi che perseguono scopi comuni attraverso vie democratiche. Si può facilmente constatare che i cambiamenti nella struttura e nell'ambito giuridico del mondo del lavoro, come pure l'aumento della flessibilità del lavoro, sembrano essere i principali elementi che minacciano la coesione sociale. La flessibilità del lavoro suscita spesso un sentimento di ridotta sicurezza e può pregiudicare, come è stato segnalato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute fisica e psichica. La flessibilità del lavoro può rappresentare un'occasione per alcuni, ma ad altri, può impedire l'accesso ad un reddito stabile, alla protezione sociale e ad un alloggio dignitoso; può turbare un equilibrio salutare tra vita professionale e vita famigliare e condurre a ritardare la decisione di avere dei figli. In un mondo in cui il mercato del lavoro è flessibile e i migliori interventi non possono essere completamente e facilmente esportabili da un paese o da una regione all'altra, è essenziale trovare strumenti concreti ed innovatori che possano rientrare in una strategia locale o nazionale di coesione sociale. Tuttavia, le strategie che chiamiamo "flexicurity" non sono tutte ugualmente compatibili con la coesione sociale. La presente opera propone alcune "ipotesi per l'attività politica". Offre spunti sui metodi per migliorare la protezione sociale, adattare il diritto del lavoro, creare traiettorie sicure da un impiego all'altro e conciliare vita famigliare e vita professionale.

C.H. Frederiksen, L. Gallino, B. Gazier, M. Hansenne, M. Houwerzijl, M. Jepsen, U. Klammer, M.A. Moreau, M. de Nanteuil, H. Räisänen, L. Taskin, S. Thirion, T. Treu, A. Vladychenko, T. Wilthagen

2007 Poiesis & Praxis n. 8, Sapere 2000 - Roma