102
Il capitale sociale tra economia e sociologia
Maria Golinelli, Michele La Rosa, Giuseppe Scidà

 

La decisione di approfondire - dopo averlo già affrontato in un precedente volume- la nozione di capitale sociale da differenti punti di vista (sia disciplinari sia di approcci teorico-interpretativo) è fondata su due dati di fatto: la diffusione inarrestabile nel giro di pochissimi anni di questo neologismo, dai forti connotati metaforici, nelle scienze sociali; le non poche controversie suscitate sia riguardo all'eccessiva vaghezza sul piano semantico sia alle notevoli difficoltà operative di mettere a punto un condiviso metro di misura dell'oggetto d'analisi.
L'impressione è spesso che proprio la convivenza di diversi significati attribuiti alla nozione di capitale sociale, come pure la molteplicità di forme che esso sembrava poter assumere, incentivi il fatto che sia utilizzato per analizzare fenomeni complessi e a volte lontani, come, ad esempio, le caratteristiche dei modelli di capitalismo contemporaneo, le trasformazioni del mercato del lavoro, aspetti non secondari del fenomeno migratorio, l'emergente tematica dello sviluppo locale.
In conseguenza di ciò è parso utile continuare ad approfondire la riflessione ed il confronto fra scienziati sociali allo scopo di favorire e sviluppare un sereno scambio di conoscenze e riflessioni con riferimento almeno ad alcune delle diverse dimensioni in cui si articola il dibattito.

Leonardo Becchetti, Roberto Cartocci, Giuseppe Giordano, Giorgio Gosetti, Rosangela Lodigiani, Massimo Pendenza, Gabriele Pollini, Enzo Rullani, Domenico Tosini, Valerio Vanelli

2006 Franco Angeli - Milano

Scarica l'indice del numero della rivista in formato PDF