109
Le istituzioni dello sviluppo. Questioni e prospettive a confronto
Vando Borghi, Federico Chicchi

 

Il concetto di sviluppo è sottoposto da tempo a critiche anche radicali, tanto da risultare spesso inservibile qualora non sia di volta in volta affiancato da ulteriori qualificazioni (sostenibile, umano, locale, territoriale, e altre ancora). Tuttavia, al di là delle specifiche argomentazioni in gioco in questo dibattito, e dei differenti approcci cui esse rimandano, è riscontrabile un'ampia (ma certo non unanime) convergenza trasversale su un punto di fondo: il superamento di ogni interpretazione centrata su parametri esclusivamente economici e sulla ristretta identificazione tra sviluppo e crescita. È in questa cornice che si colloca l'esigenza di introdurre la riflessione sulla dimensione istituzionale come fattore cruciale relativamente alle problematiche dello sviluppo.
Il termine istituzione, a sua volta, è al centro di una discussione interpretativa, a partire dalla rinuncia a letture anch'esse insufficienti, fondate su una concezione meramente strumentale (una passiva variabile dipendente dei processi economici) dell'attore istituzionale.
La prima parte del volume (Donolo, Rullani, Cersosimo e Wolleb, Cerase, Burroni e Calenda, Ponte e Gibbon) esplora i nodi accennati in termini generali, mentre la seconda (Messina, Brasili e Fanfani, Lugli e Tugnoli, Masi e Zaramella, Ires-ER, Minghini e Rinaldini) li riconduce allo specifico contesto regionale dell'Emilia Romagna. Nella terza parte (Vitale, Barbera), infine, tali problematiche sono trattate a partire dall'angolazione dell'insegnamento e della formazione.

Filippo Barbera, Cristina Brasili, Luigi Burroni, Davide Calenda, Francesco Paolo Cerase, Domenico Cersosimo, Carlo Donolo, Roberto Fanfani, Peter Gibbon, Loris Lugli, Sara Masi, Patrizia Messina, Cesare Minghini, Stefano Ponte, Florinda Rinaldini, Enzo Rullani, Stefano Tugnoli, Tommaso Vitale, Guglielmo Wolleb, Sandra Zaramella

2008 Franco Angeli - Milano

Scarica l'indice del numero della rivista in formato PDF